Recensione: Il regno del drago d’oro

Titolo originale: El Reino del Dragón de Oro

Autrice: Isabel Allende

1ª ed. originale: 2003

Genere: romanzo

Sottogenere: Avventura

Editore: Feltrinelli

Lingua originale: spagnolo

Trama

Un piccolo e paradisiaco paese, il Regno Proibito, incastonato tra le montagne dell’Himalaya, che vive in uno splendido e pacifico isolamento da milleottocento anni; un monaco buddista che si sta occupando della formazione spirituale del giovane erede al trono; un prezioso oracolo in grado di predire il futuro in una lingua sconosciuta, quella anticamente usata dagli yeti. Questi sono gli ingredienti della nuova avventura di Nadia e Alexander, già protagonisti di “La città delle bestie”, ora alle prese con una pericolosa setta di sanguinari banditi indiani assoldati da un’organizzazione criminale internazionale per trafugare la preziosa statua dai poteri divinatori e per rapire il re che sa come interpellarla.

Recensione

Ammetto di non aver letto il primo libro sulle avventure di Nadia e Alex, ma vengono comunque narrate in breve anche in questo, tramite i ricordi dei personaggi, quindi si riesce tranquillamente a leggerlo anche non avendo letto il primo.
Il “Regno del Drago d’Oro” è un’avventura piena di pericoli, ma anche ricca di ironia e divertimento, con dei personaggi coinvolgenti e profondi, ben caratterizzati, dialoghi stupefacenti, specie quelli tra il principe Dil Bahadur e il maestro Tensing, e  vicende molto avvincenti. Ne risulta una lettura piacevole e scorrevole, grazie anche al meraviglioso modo scrivere dell’autrice. 
Il libro mostra inoltre l’incontro tra due culture molto diverse: la società occidentale con la tecnologia e il benessere economico e il misticismo e la spiritualità di una società di tipo buddista. La lettura quindi è ancora più particolare proprio per questo, perché i personaggi come ad esempio il saggio maestro Tensing sanno incantare con le loro mentalità aperte al rispetto e all’amore per la natura. Questo libro infatti è geniale proprio per la sua particolarità e perché sa dare molti insegnamenti.
In breve: Dialoghi eccezionali, di una profonda sconvolgente, ricche scene d’avventura, personaggi interessanti e ben caratterizzati, una storia molto particolare e coinvolgente.
Un romanzo che ho gradito moltissimo e consiglio vivamente a tutti i miei cari lettori. 

Avete letto questo libro? Cosa ne pensate? Se la recensione vi ha interessato lasciate un commento, e magari anche un voto 😉 cliccando il banner qui sotto. Potete anche votare la qualità del blog da 1 a 10.

siti web

 

Annunci

4 pensieri riguardo “Recensione: Il regno del drago d’oro

      1. Se posso ti consiglio “E l’eco rispose”:’ho trovata molto profonda come storia, a tratti mi ha davvero commosso; non dico nulla nemmeno sotto tortura 😛 ma se sei una persona emotiva come me, credo toccherà le corde della tua anima 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...