Recensione letteraria: Facemmo l’amore una notte di maggio

Buon pomeriggio lettori! ^^
Finalmente mi sento meglio perciò posso lasciarvi la recensione di questo libro davvero sorprendente: “Facemmo l’amore una notte di maggio” di Domenico Andrea Schiuma.

Copertina romanzoTitolo: Facemmo l’amore una notte di maggio
Autore: Domenico Andrea Schiuma
Casa Editrice: Lettere Animate
Anno di pubblicazione: 2015
Numero pagine: 147
Genere: Narrativa contemporanea
Formati disponibili: ebook e cartaceo
Link d’acquisto: http://www.amazon.it/Facemmo-lamore-una-notte-Maggio-ebook/dp/B00UZSP4EO/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1442499564&sr=8-1&keywords=andrea+schiuma
https://store.kobobooks.com/it-it/ebook/facemmo-l-amore-una-notte-di-maggio
http://www.ibs.it/code/9788868824143/schiuma-domenico-a/facemmo-l-amore-una-notte.html

Trama

Il signor Nicola Mastrogiovanni vive un’infanzia difficile. Sviluppa un rapporto morboso con la madre e, a causa dei pessimi rapporti col padre Simone, il vizio di origliare le conversazioni e le storie degli altri. Dopo la fuga di Simone, Nicola decide di dedicarsi anima e corpo ad aiutare la madre. Dopo la morte di quest’ultima Nicola, per sopravvivere al dolore, intraprende un viaggio che lo porta a Bari. Qui, nella sua spasmodica ricerca di una storia interessante da rubare, “conosce” Federico e Natalia. Natalia è una ragazzina con la passione per il teatro, impegnata in una messa in scena dell’Amleto di Shakespeare, nel ruolo di Ofelia. Natalia è stata mollata dal suo ragazzo, Lorenzo, senza, in apparenza, un valido motivo. Sarà ascoltando il racconto di Natalia a Federico che il signor Mastrogiovanni si innamorerà della ragazza, rimanendo però coinvolto nella misteriosa sparizione di un lavoratore da un paese della provincia. Sarà un’altra città, Torino, a segnare la fine della vicenda, e un nuovo rapporto di Nicola con il proprio passato.

Bio

Mi chiamo Domenico Andrea Schiuma, ho 20 anni e sono di Modugno, vicino Bari. Studio Scienze Politiche e il mio sogno più grande è di diventare giornalista. Adoro scrivere (pensa un po’), leggere, suonare la chitarra e guardare bei film. Ho praticato molti sport, con alterne fortune (ok, diciamo la verità, facevo abbastanza schifo).Tra i miei progetti futuri c’è quello di imparare a suonare i bicchieri di cristallo, il cui suono trovo semplicemente meraviglioso. Peccato che a casa non ne abbia uno sputato. “Facemmo l’amore una notte di maggio” è il primo romanzo che pubblico.

divisore (1)

Recensione

Com’è ovvio premetto che questo è il mio parere personale riguardante il libro in questione, perciò non vuole essere un giudizio fisso (ad alcuni potrà piacere ad altri meno). Ho cercato di essere obiettiva, poiché mi sono trovata davanti un libro davvero interessante. Non essendo il mio abituale genere di lettura, (solitamente leggo fantasy) devo dire che all’inizio ho avuto qualche difficoltà a terminarlo. Nonostante questo però ho apprezzato moltissimo lo stile utilizzato, non troppo pesante e nemmeno esageratamente leggero. Ho incontrato qualche descrizione che a parer mio era un po’ troppo lunga e qualche particolare, tipo il nome del protagonista troppo ripetuto, che ho trovato eccessivo. Come resto però la narrazione in sé è davvero buona e coinvolgente.

Passando alla storia direi che c’è molta profondità e significati da leggere tra le righe. Ho apprezzato molto il voler approfondire parecchio e bene la storia passata del personaggio peraltro davvero profonda, ben descritta ed emozionante. Il protagonista quindi risulta ben caratterizzato e molto realistico.
Poi mi è piaciuto abbastanza il finale, dove ho letto qualche interessante messaggio. Direi che è una storia che, in generale, affascina, coinvolge, e insegna molto, per esempio, secondo ciò che ho recepito, manda questo messaggio: che infine tutto ciò che importa è vivere e imparare a farlo nella realtà, sfruttando le relazioni umane. Quindi non è importante tanto conoscere le storie degli altri, quanto imparare a vivere la propria storia. Forse è strano, ma questo è il messaggio che io ho recepito e apprezzato parecchio.

Direi che dovendo dare un giudizio finale a questo romanzo spetterebbero all’incirca 3/4 stelline, equivalente a un buon romanzo, di quelli approfonditi, ben scritti e originali. Lo consiglio vivamente, per una lettura diversa e interessante.
I miei complimenti all’autore! ^^
 
divisore (1)
Ecco, questa era la recensione di questo libro di narrativa “Facemmo l’amore una notte di maggio”. Che bel titolo, no? ^^ Cosa mi dite lettori? Vi ha incuriosito questo romanzo? A voi la parola!
Annunci

3 pensieri su “Recensione letteraria: Facemmo l’amore una notte di maggio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...