Cinquanta sfumature di rosso – recensione

SENZA SPOILER. (Almeno non rilevanti).

Buonasera lettori! 😀 Finalmente ce l’ho fatta a finire di leggere questo libro. Non ne potevo più, perché devo finire di leggere la mia amata saga di “Cronache del ghiaccio e del fuoco”, ma davvero ci tenevo a fare una recensione per il blog.

Qui sotto i link per vedere le recensioni dei primi due libri (incluso anche il film). Cliccate le immagini.

ATTENZIONE SPOILER.

50-sfumature-di-grigio-L-PsU0AbCinquanta Sfumature di Nero Cover-anteprima-600x840-699260

CINQUANTA SFUMATURE DI ROSSO

cop_james-e-l_cinquanta-sfumature-di-rosso

Titolo originale: Fifty Shades Freed

Anno: 2012

Genere: romanzo erotico

Autore: E.L. James

Serie: Cinquanta sfumature

Casa editrice: Mondadori

TRAMA

Quella che per Anastasia Steele e Christian Grey era iniziata solo come una passione erotica travolgente è destinata in breve tempo a cambiare le loro vite. Ana ha sempre saputo che amarlo non sarebbe stato facile. Lei deve imparare a condividere lo stile di vita di Grey senza sacrificare la sua integrità e indipendenza, lui deve superare la sua ossessione per il controllo lasciandosi alle spalle i tormenti che continuano a perseguitarlo. In un crescendo di erotismo, passione e sentimento, tutto sembra davvero andare per il meglio. Ma i conti con il passato non sono ancora chiusi.

RECENSIONE

Ebbene. Eccoci arrivati qui nell’ultimo libro (almeno spero) della trilogia di “Cinquanta sfumature“.

Lo ripeto. La cosa più bella di questi libri è il titolo, reso assurdo, purtroppo, per l’insistenza nel volerlo per forza nominare. Mr Cinquanta sfumature. Che bisogno c’è di dirlo? Tanto abbiamo che è lui quello problematico, no? Ma va beh, vediamo il resto.

Ana e Christian sono sposati (non penso sia uno spoiler, visto che lo dicono alla fine del secondo). E già questo non mi va giù. Assurdo, perché si conoscono davvero da pochissimo tempo, e anche banale. Tutto questo romanticismo smorzato non serve a niente, soprattutto perché spegne l’erotismo e accende l’adolescenziale. Non che io ce l’abbia con i romanzi adolescenziali, anzi credo ci servano anche quelli. Ma questo non doveva esserlo. l’idea era forte e con un po’ di drammatico sarebbe stato un bel romanzo. Uno, però, non tre tirati fuori dal nulla!

Comunque, all’inizio pregustiamo una Luna di miele felice, e direi non male anche se forse un po’ inutile. Poi il ritorno alla realtà porta con sé inaspettati (più o meno) avvenimenti. E così viene inserito un componente thriller, come nel secondo, che però non cambia nulla alla banalità e al noioso proseguirsi del romanzo. Inoltre i dialoghi sono assai monotoni e ripetitivi. Stancano davvero. C’è troppa quotidianità. Quella al lettore non interessa. E tanto sesso, ovviamente, ma niente che mi abbia colpito o annoiato di meno. L’unico punto a favore di questo libro sono le battutine sporadiche. Sì, in qualche parte fa ridere, per lo meno questo.

Ci sono, però, dei salti temporali pazzeschi, mentre in molti capitoli sarebbe da togliere un mucchio di pagine. Infatti penso sia davvero troppo lungo questo libro, come anche gli altri. Oltre settecento pagine per cosa? Sesso, litigi, sesso, amore, sesso, litigi, sesso… ma dai! Assurdo. Forse con trecento pagine di meno il libro sarebbe stato molto più bello. Mi è sembrato anche meno scorrevole degli altri, ma forse è solo una mia impressione. difatti questo ci ho messo un mucchio di tempo a leggerlo. Il problema è che, se invece il primo destava un po’ d’interesse, gli ultimi due sono assolutamente inutili.

Ho apprezzato molto, però, dopo la fine del libro, il capitolo dal punto di vista di Christian. Direi molto meglio; più coinvolgente, forte, sexy e interessante. D’altronde, il personaggio vero della trilogia è lui, nonostante alla fine mi abbia un po’ deluso.

Come mi ha delusa anche il finale del libro. Alla fine è davvero banale. Non spiffero nulla, per chi abbia voglia di leggerlo.

Parlando dei personaggi…

Ana è bella, Ana è intelligente, Ana è coraggiosa, Ana si morde il labbro. E chi me ne frega! L’unica cosa buona di Ana è che alla fine capisce che deve smetterla di assillare Christian. Tutto qui.

Mentre all’inizio un po’ mi stava simpatico, verso la fine davvero comincia a infastidirmi. È banale e ovvia nel modo più assoluto. Mi assomiglia tanto a Bella di Twilight. Tutte uguali.

Christian ancora peggio. Questo perché era un personaggio, secondo me, promettente. E alla fine è  scaduto anche lui nell’assurdo romanticismo, come del resto la trama assente della trilogia. L’unico personaggio con un minimo di profondità, alla fine è diventato ridicolo. Un isterico bambinetto con seri problemi a gestire la rabbia. e Ana diventa davvero stupida. Peccato, perché mi piaceva. A dire il vero mi piacevano abbastanza entrambi, se solo la trama avesse avuto una qualche evoluzione. L’unica evoluzione che avuto è stata quella di una fiaba, solo che, invece del principe azzurro, Ana si è sposata il cattivo (che poi tanto cattivo non è).

In conclusione: A parte qualche pezzo, qualche battutina e qualche raro capitolo discreto, questo libro è un vero disastro. Scusate, ma ho perso davvero tempo a leggerlo. Io sono una che si affeziona a prescindere ai personaggi, alle storie, ma leggere 700 pagine per quasi niente… mi dispiace, ma, pensandoci ora, Cinquanta sfumature non meritava il mio tempo.

Perciò non lo consiglio, per nulla.

A meno che non siate particolarmente attratti dai romanzi romantici, stupidi, senza trama, con un’idea abbozzata, con dialoghi banali e ripetitivi e personaggi mal costruiti.

__________________ FINE ____________________

Bene, spero che la recensione sia stata interessante, anche se ne dubito fortemente. Spero non mi sia sfuggito qualche spoiler, ma non penso perché ho riletto parecchie volte.

Vi ringrazio per la lettura, so che non è una recensione molto divertente. Ne farò di meglio, promesso 😉

la vostra Miss cinquanta sfumature… di parole,

firma

Tranquilli, non sarà la mia firma ufficiale… 😀 Miss Grey però è carino! 😉

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...