UNA PARTE DI ME

Se abitassi in un altro mondo,

io sarei contenta di ciò che sono.

Accetterei il mio essere pigra, ma perfezionista,

ansiosa e lunatica, egoista e avida,

simpatica, ma fredda e solitaria.

Amerei persino il mio essere poco sveglia e brillante.

E i miei capelli sottili, la mia pancia, tutti i singoli chili di troppo.

I miei occhi azzurri e inespressivi, le piccole rughe d’espressione quando sorrido

E ove guardo il mondo è lucido di sguardi attoniti e pensieri fulminanti.

Anche questo sarebbe un bene.

Mi sentirei amata, da me stessa.

E sarebbe il dono più grande, prima di cominciare a vivere.


Ora avete una parte di me.

Da qui inizia il viaggio, verso l’orizzonte.

Quell’orizzonte dove un giorno io dissi che stanno anime scritte.

Si, inchiostro di mille colori, parole, nomi, racconti, canzoni.

Spiriti liberi incastrati in questo mondo, questo noi siamo. Questa io sono.

Niente più che anime scarabocchiate su di un foglio di carta o sulla pagina ingiallita di un libro.

Ma in alto.

Anime scritte, perché possiamo scrivere di noi,

perché siamo belli come quelle parole,

ove quel mondo, che esiste tra le righe arancioni,

smette di esistere.

Questo noi siamo.

Questa io sono.

© Irene Sartori.


(Le due di notte, o di mattina, 06/01/2015).

GRAZIE MILLE per la lettura 🙂 !

Annunci

3 pensieri su “UNA PARTE DI ME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...