Luogo preferito

Volendo essere sincera … è come l’isola che non c’è, quindi c’è ma non c’è 😉 .

Autore: Irene Sartori (Erin Wings Krown)

Titolo: Luogo preferito

Oggetto: Per la sfida di scrittura dal sito 20lines

Tema: Luogo preferito

Genere: Testo di riflessione.

* * *

Il mio luogo preferito sono i miei sogni, i miei desideri, i miei mondi immaginari. E sono tanti. I miei luoghi preferiti sono Bosco perduto, Lumenia, Ciàngher, Loràndess, Priderose, la Valle dei cristalli, Il colle dorato, Time’s ville …

Il mio luogo preferito non è un luogo che realmente esiste, anche se, dovendo per forza decidere, esso potrebbe essere la mia camera. Dove dormo, scrivo, sogno, guardo film e piango di gioia o di tristezza, dove cerco di controllare l’ansia e penso al futuro.

È quel luogo dove credo in me stessa, una volta l’anno, dove immagino i miei mondi immaginari e dove le mie insignificanti storie prendono forma nella mia mente.

Dove mi ricordo dei miei chili di troppo, dei brufoli e dei miei capelli sottili. Ma anche dei miei occhi azzurri e delle unghie che stanno crescendo rendendo le mie mani più belle.

È il posto dove mi ricordo chi sono e penso a chi e cosa invece vorrei essere; a chi vorrei incontrare, a cosa vorrei fare, a quello che vorrei scrivere.

È dove progetto, comincio piena di entusiasmo e poi abbandono i  miei progetti. È un luogo meraviglioso e maledetto al tempo stesso, come l’isola di Nuruk o più semplicemente come un vampiro.

La mia camera che, nel corso di questi miei diciannove anni, è cambiata ben cinque volte. Ma per me è sempre la stessa, perché non conta dove mi trovo, conta ciò che faccio. E come lo faccio.

NOTE

Perdonatemi, ho citato qualche nome che non conoscete. Chi ha letto i miei racconti su 20lines, forse Bosco perduto e Time’s Ville non gli suoneranno così sconosciuti, ma Priderose… è un luogo e una casata di un mio progetto poi accantonato. Fa parte anche del romanzo “L’undicesimo Re“.
Mi sentivo comunque in dovere di citarli, perché sono ormai impressi nel mio cuore e nella mia anima. Fanno parte di me.

Vi ringrazio per la lettura di questo piccolo pensiero. Voi siete più grandi di quella stanza, di questo mio sogno.
Perché i lettori sono il fuoco che arde nell’anima di ogni scrittore e di ogni pagina scritta.
Grazie per la lettura,

-Erin Wings.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...