Il viaggio della vita – Un libro per vivere

Lei è triste. Gioca da sola in cortile, calcia i sassi, si tocca i capelli con gesti nervosi. Vorrebbe piangere, ma le lacrime si rifiutano persino di concederle il suo sfogo. Ma c’è un libro, là, in fondo al buio…

Autore: Irene Sartori (Erin Wings Krown)
Titolo: Anime all’orizzonte
Oggetto: Per la sfida di scrittura dal sito 20lines, per la promozione della lettura.
Tema: Un libro per vivere
Genere: Racconto breve.
Sottogenere:Drammatico/autobiografico.

* * *

Lei è triste. Gioca da sola in cortile, calcia i sassi, si tocca i capelli con gesti nervosi. Vorrebbe piangere, ma le lacrime si rifiutano persino di concederle il suo sfogo. Ma c’è un libro, là, in fondo al buio. Ha la copertina liscia, fresca, e illustrazioni magiche. Le cronache di Narnia. Lei lo sfoglia, lo legge; e sul suo volto paffuto spunta un sorriso. Lentamente dimentica tutto; almeno per un po’ è felice. Lei, si chiama “bambina”, creatura dalla fantasia immensa, che gli adulti sminuiscono e abbattono con i loro problemi.

Il tempo passa. Lei non è felice oggi. Piange, stringe il cuscino, rammenta di continuo come tutti la prendano sempre in giro. Perché ha un corpo troppo morbido, perché è lenta ad apprendere, perché ha ancora un amica immaginaria.

Lei è vera, ma nessuno la considera, come fosse invisibile nello stesso modo della sua amica immaginaria. Adesso non è più bambina, ma neanche ragazza, è una fase di stallo in cui si sente sbagliata, come se non dovesse esistere.

Sul comodino della sua camera da letto, vede un libro. È bello,profuma di pagine stampate, con un titolo in verde: Harry Potter. È l’inizio, per lei, di una grande avventura che l’aiuterà a sentirsi meno sola.

Quattro, cinque anni. Una fontana di dolore spezza i suoi timidi sorrisi, mentre lei guarda il ragazzo che le piace baciare un’altra. Torna a casa da scuola, triste e abbattuta come un albero d’inverno.

Il suo nome è “ragazza adolescente”, che tutti pensano di conoscere ma che davvero nessuno comprende.

Pensa di essere sola, ma c’è lui, calmo, silenzioso, si avvicina senza muoversi. Si fa notare, senza dire una parola. Lei ci getta un’occhiata, ma non riesce a leggere il titolo, che un’ondata di lacrime le offusca gli occhi. Ormai è stanca di piangere. Rifiuta i libri di scuola, tanto preziosi, quanto inutili per una mente come la sua.

Allora prende quel libro, anche se in quel momento non avrebbe voglia di leggere. Si asciuga le lacrime sfogliando le prime due pagine, divorando capitoli, immergendosi ne le “Cronache del Mondo emerso”. ‘Grazie, pensa, grazie davvero. Grazie Licia Troisi per avermi consolata’. Perché per quel giorno, le lacrime non sono più degne di bagnare le sue guance.

Lei è grande, ancora ragazza ma ormai adulta. Ha molti libri alle spalle. Libri forti, leggeri, libri tristi, gioiosi. Titoli su titoli che l’hanno colpita sin dal primo istanti. I suoi veri e sempre fedeli amori.

Ora vuole ringraziare lo scrittore George Martin, insieme a tutti gli altri che l’hanno accompagnata in questo viaggio che è la crescita. ‘Grazie, grazie, per avermi fatto sognato, su ali dorate e a volte nere. Per avermi fatto piangere quando ne avevo bisogno, per essere riusciti a farmi sorridere. Grazie, a tutti voi, che mi avete dato speranza, un raggio di luce per il mio futuro buio; e avete aperto il mio cuore verso i nuovi orizzonti della fantasia.


Spero vi piaccia, esprimete pure la vostra opinione ^^ e se volete potete lasciare un voto al blog.

siti


Licenza Creative Commons“Il viaggio della vita” di Irene Sartori è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...