Lo scrittoroce

Vi piacciono le fiabe? Sì? Allora vi auguro buona lettura 🙂 !

lo scrittoroce

Autore: Irene Sartori (Erin Wings Krown)

Titolo:Lo scrittoroce

Genere: racconto breve.

Sottogenere: Fiaba.

N. di caratteri (sp. inclusi): 2.735

Dedica: A tutti i bambini e alla mia sorellina.

C’era una volta, in un luogo così lontano che da pochi era conosciuto, un uomo piccolo piccolo che viveva da solo in una casetta di legno. Era un nano talmente basso e tondo, che pareva una palla e ai bambini appariva sempre buffo ogni volta che lo vedevano camminare per strada. Con le sue gambette tozze, a piccoli passetti veloci, faceva però persino più strada di una persona alta.

Nessuno sapeva il suo nome, ma tutti lo conoscevano come “lo scrittoroce”, la fusione delle due parole che più gli si addicevano: scrittore veloce.

Scriveva storie per i bambini, lettere d’amore su consegna e testamenti. Ed era il più veloce,quando si trattava di scrivere. Le sue minuscole mani, apparentemente goffe, facevano invece scivolare la piuma d’oca sulla pergamena imprimendo parole a non finire. In meno di un istante, la consegna era pronta. Alcuni dicevano che la sua penna d’oca fosse magica, altri che le sue mani avessero dei poteri che una fata gli aveva donato in culla. Quello che è certo è che il signor Scrittoroce aveva qualcosa di speciale.

Era utile, il signor Scrittoroce, e tutti andavano da lui per ogni cosa che riguardava lo scrivere.

Non tutti però, gli volevano bene. c’erano persone cattive che tramavano nell’ombra, con lo scopo di usare la sua capacità per il loro interesse personale.

Uno di loro, era il signor Malapeste. Alto e magro come un giunco, il signor Malapeste era il più cattivo dei cattivi del paese e i bambini avevano paura di lui. Persino i grandi, quasi lo temevano e di solito, se lo incrociavano per strada, lo evitavano. Da lì il detto, evitare come la peste.

Un giorno, o meglio una mattina, il signor Scrittoroce uscì dalla sua casetta per fare una consegna a Pina Lavandabella. Quest’ultima gli aveva chiesto di scrivere una speciale raccolta di filastrocche per un suo nipotino che proprio quel giorno festeggiava il suo compleanno.

Non era neanche a metà strada, che un uomo gli si parò davanti e lo intimò di fermarsi con un gesto secco della mano.

Lo scrittoroce, impaurito, cercò di scappare, ma il signor Malapeste glielo impedì. Insieme ai suoi scagnozzi, lo prese e lo porto con sé.

Del signor Scrittoroce non si seppe più niente, ma ancora i bambini si ricordano di lui e delle sue meravigliose filastrocche.

Io, Volagino la Storietta, di lui non so molto a parte quello che mi raccontava mia mamma quand’ero piccino; ma su di lui ho informazioni preziose, che terrò per me. Che non si sappia mai in giro che il signor Scrittoroce è vivo e sta bene, perché, in questo caso, dovrei rivelare a tutto il paese cosa successe davvero quella mattina. Di certo voi non volete che i cattivi mi trovino, quindi ssh, acqua in bocca!


Spero vi sia piaciuto, io sono un mezzo disastro con le fiabe XD ma ci ho provato. Esprimete il vostro parere sinceramente. Se vi è piaciuto potete anche lasciare un votino al blog.

siti


Licenza Creative Commons“Lo scrittoroce” di Irene Sartori è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

2 pensieri riguardo “Lo scrittoroce

  1. Personalmente io scrivo un po’ di tutto. Le fiabe … non è proprio il mio genere, in realtà sarebbe il fantasy, però non disprezzo nulla. Ciò che è scritto è scritto! Detto questo, ognuno ha i suoi gusti, perciò rispetto anche i tuoi. Che genere prediligi?
    Grazie per essere passato nel mio blog, comunque.
    Un saluto,
    Erin Wings.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...