Laura aveva ragione

Monete lanciate in aria, che cadendo decretano il nostro futuro. I soldi non sono che questo.
E così sono anche le nostre scelte, le nostre azioni. (Erin Wings)

Autore: Irene Sartori (Erin Wings Krown)

Titolo: Laura aveva ragione.

Sottotitolo: Il destino del mio futuro.

Genere: racconto breve.

Sottogenere: Drammatico.

candela-lumeIL DESTINO DEL MIO FUTURO
________________________________

Lo dicevo a Laura, che non aveva ragione, le dicevo che era solo una teoria sciocca. Lei pensava che tutti fossimo pedine nelle mani di Dio e che lui, ad ogni vita che nasceva, decidesse subito per il nostro futuro, come se scrivesse la storia della nostra vita. E questo le faceva paura.

Per me era sola una cosa stupida. Eppure Laura ci credeva, con tutta se stessa. Ci credeva così tanto che andava in chiesa ogni giorno, pregava in continuazione, digiunava una volta la settimana senza un apparente motivo.

Laura, dolce, fragile Laura. Io, tua migliore amica da sempre, avrei dovuto aiutarti. Dovevo saperlo che prima o poi te ne saresti andata a causa della tua paura.

Lo diceva Mauro, tuo marito, che le tue manie stavano divenendo un’esagerazione; e lo diceva anche Tommaso, tuo figlio, che ti stavi allontanando da loro.

Laura, Laura, perché? Perché è andata a finire così quando tu potevi avere tutto? Sei sempre stata bella, Laura, più bella di tutte le nostre coetanee. Ed eri brava a scuola, buona con tutti, lavoravi già da prima che io cominciassi a cercare lavoro.

Ti sei fatta una famiglia, hai un buon marito, hai avuto un figlio. Cosa ti mancava Laura? Cosa c’era nella tua vita di così doloroso da spingerti a compiere una scelta così drastica?

Ho pianto, lo sai, al tuo funerale. Ti volevo bene. Te ne voglio ancora. E mi sento in colpa, perché dovevo fare qualcosa, dovevo capire che per te le tue teorie contavano molto, che per te non era una cosa stupida come lo era per me.

Ho sbagliato, Laura, perdonami. Sono stata una sciocca. Dovevo capirti, ascoltarti. Quella corda non doveva stringere il tuo collo così bianco, così esile. Non dovevo permettere che accadesse una cosa simile proprio a te.

Ma ora ho capito, non sono più la stupida ragazzina che rideva delle tue idee strane. Sono cresciuta, sono maturata. Finalmente so qual è il mio scopo nella vita.

Te lo prometto, mia cara Laura, non commetterò più questo errore. Nessuno morirà più per aver creduto a una cosa così logica come la morte o per ceduta alla paura di morire.

Ora ho capito cosa dicevi. Non siamo altro che monete, che cadendo decretano il nostro futuro. Noi, Laura; solo noi.


Disclaimer & Nota d. Autore:

Laura non è una persona realmente esistita. Qualsiasi riferimenti a fatti o persone è pertanto puramente casuale.

L’immagine simboleggia la luce, simbolo di speranza, ma anche il “lume della ragione”.


Spero vi sia piaciuto, se avete critiche non esitate a commentare. ^^ Se vi è piaciuto potete anche lasciare un voto al blog.

siti


Licenza Creative Commons“Laura aveva ragione” di Irene Sartori è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

Un pensiero riguardo “Laura aveva ragione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...